Edilcard

Edilcard è la carta dei servizi per i lavoratori delle costruzioni iscritti alle Casse Edili istituita grazie agli Accordi Nazionali tra le parti sociali di settore (ANCE, Associazioni Artigiane e Organizzazioni Sindacali FeNEAL, FILCA e FILLEA) del 29 gennaio e 24 aprile 2002.
L'obiettivo originario di tali accordi era definire "una prestazione di base" valida su tutto il territorio nazionale per il superamento da parte del lavoratore di situazioni di oggettiva difficoltà, con la garanzia di una continuità di trattamento nei casi di mobilità del soggetto da una provincia all’altra.
La scelta di intervenire prioritariamente in campo sanitario, riconfermata dalla nuova prestazione del 2006, è dettata dall'esigenza di qualificare sempre più le "prestazioni assistenziali" fornite dal sistema delle Casse Edili indirizzandole verso una tutela sanitaria integrativa rispetto a quella del sistema pubblico. Ciò non preclude, in prospettiva, la possibilità di estendere Edilcard anche ad altri settori (ad esempio, il largo consumo, il mondo bancario, il tempo libero, ecc.) per offrire ai propri iscritti, i lavoratori dell’edilizia, delle agevolazioni altrimenti non conseguibili individualmente.

Riportiamo di seguito il testo della comunicazione CNCE n. 338 del 14.12.2007, avente ad oggetto “Edilcard 2008”.

“Si comunica che, in relazione alla prestazione Edilcard per l’anno 2008, la Commissione ha convenuto con la società UNIPOL dei significativi miglioramenti alle coperture assicurative al "Fondo nazionale rimborso spese sanitarie da infortunio".

Tali innovazioni riguardano in particolare:

a) il rimborso integrale del ticket corrisposto dal lavoratore alla struttura sanitaria pubblica per le prestazioni, previste nella tabella allegata, connesse ad infortunio professionale o extraprofessionale (nel caso di future innovazioni legislative in materia, le parti contraenti si sono impegnate a concordare prestazioni alternative);

b) l’erogazione di un assegno funerario di € 1.500,00 agli eredi dei lavoratori deceduti a seguito di infortunio professionale, mantenendo l’importo di € 3.000,00 nel caso in cui il lavoratore sia iscritto a Prevedi;

c) copertura integrale delle spese relative a riabilitazione neuromotoria, a seguito di infortunio professionale con ricovero di almeno 30 giorni (la prestazione sarà erogata in forma di convenzionamento con istituti di rilievo nazionale e di alta specializzazione ai sensi della legge 833/78);

d) corresponsione, nei casi di cui al punto c), di una diaria giornaliera, a favore dell’accompagnatore del lavoratore sottoposto alla riabilitazione, pari a € 50,00 al giorno (max 90 gg.) qualora risieda fuori dalla provincia ove è ubicata la struttura riabilitativa ma all’interno della stessa regione;

e) fornitura, in alternativa a quanto previsto dal punto d), del servizio gratuito di vitto e alloggio presso l’istituto di cura per l’accompagnatore, nel caso di residenza fuori dalla regione ove è presente l’istituto stesso;

f) rimborso spese odontoiatriche, autorizzate da perito nominato da CNCE, per gravi danni all’apparato dentale causati da infortunio professionale, fino ad un massimo di € 7.500,00.


Scheda riassuntiva prestazioni del Fondo Nazionale rimborso spese sanitarie da infortunio

1)Rimborso spese sanitarie (sotto elencate) per infortunio professionale ed extraprofessionale

1.1 Prestazioni fornite da strutture sanitarie private: rimborso fino a € 1.000,00 (€ 2.000,00 se iscritto a Prevedi) con franchigia di € 30,00.
1.2 Prestazioni fornite da strutture sanitarie pubbliche: rimborso integrale ticket senza alcuna franchigia.


2) Indennità per ricovero ospedaliero e per grave invalidità a seguito di infortunio professionale

2.1 Ricoveri di almeno 15 gg.: indennità di € 1.500,00 (€ 3.000,00 se iscritto a Prevedi).
2.2 Ricoveri di almeno 30 gg.: indennità di € 2.000,00 (€ 4.000,00 se iscritto a Prevedi).
2.3 Invalidità permanente al lavoro superiore al 50%: indennità € 5.000,00 (€ 10.000,00 se iscritto a Prevedi).
3) Copertura spese per riabilitazione neuromotoria a seguito di infortunio professionale

3.1 Gratuità trattamento e cure riabilitative presso istituto di cura convenzionato.
3.2 Diaria all’accompagnatore: € 50,00 al giorno (max 90 gg.) se residente nella stessa regione ove si effettuano le cure riabilitative o gratuità totale vitto e alloggio se residente fuori regione.
3.3 Spese di trasporto: rimborso forfetario (aggiuntivo a quanto previsto al punto 1) € 500,00 se residente nella spessa regione ove si effettuano le cure riabilitative o € 1.000,00 se residente fuori regione.
4) Rimborso spese odontoiatriche a seguito di infortunio professionale

Gravi danni apparato dentale a seguito di infortunio professionale: rimborso spese odontoiatriche autorizzate fino a € 7.500,00.

5)Assegno funerario per decesso a seguito di infortunio professionale

Decesso a seguito di infortunio professionale: indennità € 1.500,00 (€ 3.000,00 se iscritto a Prevedi).

EDILCARD 2008


Elenco spese sanitarie per rimborso spese o rimborso ticket

- Accertamenti diagnostici;
- Accertamenti medico legali, esclusi quelli previsti al punto 2.15 (controversie) delle Condizioni Generali di Assicurazione;
- Visite mediche e specialistiche;
- Onorari del chirurgo e di ogni altro componente l’equipe operatoria, diritti di sala operatoria, materiale di intervento;
- Apparecchi protesici o terapeutici applicati durante l’intervento chirurgico;
- Trasporto dell’assicurato in ambulanza all’Istituto di Cura o all’ambulatorio e viceversa;
- Cure mediche fisioterapiche e trattamenti fisioterapici rieducativi;
- Acquisto, noleggio o affitto di apparecchi terapeutici o di apparecchi protesici di qualsiasi tipo (escluse protesi dentarie).


Modalità operative

Gli  uffici della Cassa Edile della Provincia di Latina, per la gestione operativa dei sinistri previsti dal “Fondo nazionale rimborso spese sanitarie da infortunio”, sono a disposizione per la raccolta delle denunce e la compilazione della modulistica di riferimento.
Si precisa, infine, che la prestazione è valevole per gli eventi accaduti dal 1° maggio fino al 31 dicembre 2008.